Brasile: un programma di investimento e privatizzazioni in infrastrutture ed energia da oltre 100 miliardi di euro

Ingenti opportunità per le imprese italiane nel settore delle infrastrutture in Brasile: questo quanto emerso nel corso della visita in Italia del Ministro della Pianificazione, Sviluppo e Gestione Economica, Dyogo Henrique de Oliveira ricevuto nei giorni scorsi dal Sottosegretario agli Affari Esteri, Benedetto Della Vedova e dal Vice Presidente dell’Ance, Giandomenico Ghella.

L’incontro, tenutosi presso la sede dell’Associazione Nazionale dei Costruttori Edili, alla presenza di oltre 50 imprese, ha fornito l’occasione per fare il punto sul contesto di netta ripresa dell’economia del Paese e per illustrare i principali progetti infrastrutturali che interesseranno il Brasile nei prossimi anni.

Particolare attenzione è stata posta alle prospettive e opportunità derivanti dal programma di investimento del Governo brasiliano (Programma Crescer) che metterà a disposizione di investitori privati circa 54 miliardi di euro per progetti nel settore delle infrastrutture, molti dei quali verranno assegnati secondo la formula di partenariato pubblico-privato.

Forti complementarietà sono emersi anche per quanto concerne la partecipazione del sistema industriale italiano ai progetti per la costruzione di linee ferroviarie e stradali, per la privatizzazione della rete elettrica brasiliana, per le nuove concessioni sui principali aeroporti del Brasile e per gli sviluppi nel settore della cantieristica navale